Borse dell'Europa dell'Est negative, Budapest la peggiore

Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in ribasso.

L'indice RTS ha perso a Mosca lo 0,7% a 1.865,99 punti. I volumi di scambio sono scesi ulteriormente e sono stati bassi. Sul mercato azionario russo ha pesato il calo del prezzo del petrolio. Le quotazioni del greggio sono scese oggi a New York fino a circa $84. Tra i titoli del listino russo Sberbank (RU0009029540) ha perso il 2,3%, Aeroflot (RU0009062285) lo 0,8%, Raspadskaya (RU000A0B90N8) lo 0,5% e Norilsk Nickel (RU0007288411) lo 0,1%.

Il BUX a Budapest ha perso lo 0,8% a 22.372,47 punti. MOL (HU0000068952) ha chiuso in ribasso dello 0,2%. L'impresa petrolifera ungherese ha aumentato nel quarto trimestre il suo utile netto meno di quanto atteso dagli analisti. Seduta negativa anche per gli altri titoli di maggior peso del BUX. Gedeon Richter (HU0000067624) ha perso l'1,1%, OTP Bank (HU0000061726) lo 0,9% e Magyar Telekom (HU0000016522) l'1,5%.

Il PX a Praga ha perso lo 0,3% a 1.247,40 punti. Tra i titoli principali del listino ceco Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) ha chiuso in ribasso dell'1,4%, Komercni Banka (CZ0008019106) dello 0,2% e NWR (NL0006282204) il 2,3%. Erste Group Bank (AT0000652011) ha guadagnato lo 0,7% e Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209) lo 0,6%.

Il WIG a Varsavia ha perso lo 0,2% a 47.349,61 punti. Tra i bancari Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha chiuso in ribasso dello 0,5% e BRE Bank (PLBRE0000012) dello 0,2%. PKO Bank Polski (PLPKO0000016) ha guadagnato l'1,1% e BZW Bank (PLBZ00000044) lo 0,1%. Lotos (PLLOTOS00025) ha perso l'1,6%. L'utile dell'impresa petrolchimica è calato nel quarto trimestre dell'1,8%.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS