Borse dell'Europa dell'Est: Profondo rosso, Mosca -2,9%

CONDIVIDI
Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in netto calo.

L'indice RTS ha perso a Mosca il 2,9% a 1.572,88 punti. I volumi di scambio sono aumentati rispetto a venerdì e sono stati al di sopra della media. I dati macroeconomici pubblicati oggi in Cina ed in Europa hanno fatto aumentare i timori dei mercati relativi allo stato di salute della congiuntura mondiale. Sulla Borsa di Mosca ha pesato inoltre l'incertezza causata dall'esito dell'elezioni presidenziali in Franica e dalla crisi politica in Olanda. Sberbank (RU0009029540) ha perso il 5,2%, Mosenergo (RU0008958863) il 4% e Baltika Breweries (RU0009107684) il 2%. Gazprom (RU0007661625) ha chiuso a San Pietroburgo in ribasso del 7,4% a RUB 167,49.

Il WIG a Varsavia ha perso il 2,6%, il BUX a Budapest il 2,2% e il PX a Praga l'1,7%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro