Borse dell'Europa dell'Est: Sale solo Varsavia, Mosca -1,2%

Quasi tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in ribasso.

L'indice RTS ha perso a Mosca l'1,2% a 1.467,69 punti. I volumi di scambio sono scesi rispetto a ieri e sono stati nella media. Sul mercato azionario russo ha pesato l'incertezza relativa alla crisi in Europa. Secondo quanto riporta "Reuters" il governo tedesco sarebbe diventato più prudente sulle possibilità di successo del vertice dell'UE a causa dell'opposizione di alcuni Paesi al cambiamento dei trattati. Tra i titoli del listino russo Sberbank (RU0009029540) ha perso il 2,2%, RusAl (RU000A0JR5Z5) lo 0,7%, Acron (RU0009028674) il 3,3% e Gazprom (RU0007661625) il 5,5%.

Il BUX a Budapest ha perso lo 0,9% a 17.209,27 punti. Quasi tutte le blue chips ungheresi hanno chiuso in calo. MOL (HU0000068952) ha perso lo 0,3%, Magyar Telekom (HU0000016522) il 2,9% e Gedeon Richter (HU0000067624) il 3%. OTP Bank (HU0000061726) ha registrato una lieve ripresa ed ha guadagnato lo 0,2%.

Il PX a Praga ha perso l'1,1% a 880,00 punti. Tra i titoli principali del listino ceco Komercni Banka (CZ0008019106) ha chiuso in ribasso del 3,8%, Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) dell'1,6% e Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209) dell'1,5%. Erste Group Bank (AT0000652011) ha guadagnato il 2,6%.

Il WIG a Varsavia ha chiuso in rialzo dello 0,5% a 39.051,93 punti. Tra le blue chips polacche KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha guadagnato lo 0,3%, PKO Bank Polski (PLPKO0000016) l'1,8%, Bank Pekao (PLPEKAO00016) l'1,3% e Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017) lo 0,4%. PKN Orlen (PLPKN0000018) ha perso l'1,3%, PZU (PLPZU0000011) lo 0,3% e PGE (PLPGER000010) lo 0,2%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X