Borse dell'Europa dell'Est: Salgono Mosca e Budapest

Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi contrastate.

L'indice RTS a Mosca ha guadagnato lo 0,2% a 1.609,43 punti. I volumi di scambio sono aumentati rispetto a venerdì e sono stati poco al di sotto della media. Il mercato azionario russo ha beneficiato della ripresa delle borse dell'Europa occidentale. Le forti perdite registrate venerdì scorso dai prezzi delle materie prime hanno però frenato ancora gli acquisti. Tra i titoli del listino russo Sberbank (RU0009029540) ha guadagnato lo 0,3% e Mostotrest (RU0009177331) lo 0,6%. Gazprom (RU0007661625) ha chiuso a San Pietroburgo in rialzo dell'1,1% a RUB 172,94.

Il BUX a Budapest ha guadagnato l'1,1% a 22.362,05 punti. Quasi tutte le blue chips ungheresi hanno chiuso in rialzo. OTP Bank (HU0000061726) ha guadagnato il 2,9%, MOL (HU0000068952) lo 0,5% e Gedeon Richter (HU0000067624) l'1,1%. Magyar Telekom (HU0000016522) ha perso l'1%.

Il PX a Praga ha perso lo 0,7% a 1.147,10 punti. Tutti i titoli principali del listino ceco hanno chiuso in ribasso. Erste Group Bank (AT0000652011) ha perso lo 0,6%, Komercni Banka (CZ0008019106) lo 0,2%, Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) lo 0,5% e Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209) l'1,8%.

Il WIG a Varsavia ha perso lo 0,6% a 47.189,03 punti. Tra i bancari PKO Bank Polski (PLPKO0000016) ha chiuso in ribasso dell'1,1%, BZW Bank (PLBZ00000044) dello 0,6% e Bank Pekao (PLPEKAO00016) dello 0,2%. Ancora bene BRE Bank (PLBRE0000012): +0,5% a KPN 309. Asseco Poland (PLSOFTB00016) ha guadagnato l'1%. La principale impresa IT dell'Europa dell'Est ha pubblicato una trimestrale migliore delle attese degli analisti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X