Borse Europa dell'Est: Sale Praga, scendono Budapest e Varsavia

CONDIVIDI
Tra le principali borse dell'Europa dell'Est solo Praga ha potuto chiudere oggi in rialzo. La Borsa di Mosca è rimasta ferma, in Russia si è celebrata la festa della vittoria sulla Germania nazista.

Il BUX a Budapest ha perso lo 0,4% a 23.614,21 punti. OTP Bank (HU0000061726) ha sofferto come tutto il settore bancario europeo ed ha chiuso in ribasso dell'1,4%. Seduta negativa anche per Gedeon Richter (HU0000067624): -0,1% a HUF 37.650. Magyar Telekom (HU0000016522) ha chiuso invariato, MOL (HU0000068952) ha guadagnato lo 0,3%.

Il PX a Praga ha guadagnato lo 0,3% a 1.266,10 punti. Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209) ha guadagnato lo 0,5% e ha sostenuto l'intero indice ceco. Gli altri titoli di maggior peso del PX hanno chiuso in leggero ribasso. Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) ha perso lo 0,2%, Komercni Banka (CZ0008019106) lo 0,2% e Erste Group Bank (AT0000652011) lo 0,1%.

Il WIG a Varsavia ha perso lo 0,9% a 48.904,49 punti. Bank Handlowy (PLBH00000012) ha chiuso in ribasso del 4,2%. La banca polacca ha pubblicato dei dati di bilancio per il primo trimestre inferiori alle attese del mercato. Tra gli altri titoli del settore Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha perso l'1,3%, PKO Bank Polski (PLPKO0000016) il 2,3% e BRE Bank (PLBRE0000012) lo 0,6%. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha perso lo 0,5% nonostante il prezzo del rame sia salito oggi a Londra.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro