La Borsa di Mosca chiude pesante, RTS -5%

CONDIVIDI
Le borse di Mosca e Praga hanno chiuso oggi in deciso ribasso. Le borse di Budapest e Varsavia sono rimaste ferme.

L'indice RTS ha perso a Mosca il 5% a 1.484,98 punti. I volumi di scambio sono aumentati rispetto a ieri ma sono rimasti al di sotto della media. Il primo ministro greco George Papandreou ha annunciato che il suo governo sottoporrà ad un referendum il nuovo piano di salvataggio deciso la scorsa settimana al vertice dell'UE. La notizia ha scatenato una pioggia di vendite anche sul mercato azionario russo. RusAl (RU000A0JR5Z5) ha perso il 5,5%, Sberbank (RU0009029540) il 10,9%, Norilsk Nickel (RU0007288411) l'11,6% e Bashneft (RU0007976957) il 2,9%. Gazprom (RU0007661625) ha chiuso a San Pietroburgo in ribasso del 2,7% a RUB 176,90.

Il PX a Praga ha perso il 3,6% a 897,30 punti. Tutti i titoli di maggior peso del listino ceco hanno chiuso anche in ribasso. Erste Group Bank (AT0000652011) ha perso il 4,8%, Komercni Banka (CZ0008019106) il 6%, Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) il 2,4% e Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209) lo 0,9%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro