La Borsa di San Paolo rimbalza sulla scia di Wall Street

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso ieri in rialzo.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato l'1,8% a 66.571,74 punti. Cosan (BRCSANACNOR6) ha chiuso in rialzo del 10,7%. L'impresa brasiliana ha annunciato di aver stretto un accordo con Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) per creare una comune joint venture nell'etanolo (per ulteriori dettagli clicca qui). Vale (BRVALEACNPA3) ha beneficiato dell'aumento dei prezzi dei metalli ed ha guadagnato il 3,5%. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha guadagnato lo 0,4%. Il prezzo del petrolio ha chiuso ieri a New York in rialzo del 2,1%. Gerdau (BRGGBRACNPR8) ha guadagnato il 2,6%. L'indice ISM manifatturiero è salito lo scorso mese negli USA ai suoi più alti livelli dall'agosto del 2004. Gerdau è un importante fornitore dell'industria automobilistica statunitense.

Tra gli altri listini del continente sudamericano il Merval a Buenos Aires ha guadagnato lo 0,7%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,6% e il General a Lima lo 0,5%. L'IBVC a Caracas e l'IGBC a Bogotà hanno perso rispettivamente lo 0,1% e lo 0,4%. La Borsa di Città del Messico è rimasta ieri ferma.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS