La Borsa di San Paolo sale dopo otto sedute negative di fila

CONDIVIDI
Le borse dell'America Latina hanno chiuso ieri contrastate.

Dopo otto sedute negative di fila il Bovespa a San Paolo ha guadagnato lo 0,9% a 54.513,16 punti. Sulla piazza finanziaria brasiliana sono scattate delle ricoperture. Secondo gli operatori le recenti perdite sarebbero state eccessive e le attuali valutazioni sarebbero appetibili. A sostenere la Borsa di San Paolo è stata anche la speculazione su degli ulteriori tagli d'interesse da parte della Banca Centrale del Brasile. I bancari hanno registrato una ripresa. Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha guadagnato il 3,9%, Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) lo 0,6% e Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) lo 0,5%. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) è rimbalzato ed ha guadagnato il 3,5%. Vale (BRVALEACNPA3) ha guadagnato il 2,7%. Il gruppo minerario si attende per la seconda metà dell'anno una ripresa dei prezzi del metallo di ferro.
Il settore immobiliare è stato anche oggi debole. Cyrela (BRCYREACNOR7) ha chiuso in ribasso dell'1,1%, PDG Realty (BRPDGRACNOR8) del 7% e Rossi Residencial (BRRSIDACNOR8) del 2,5%.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso l'1%, il General a Lima lo 0,7% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,9%. Il Merval a Buenos Aires ha guadagnato lo 0,6%, il Colcap a Bogotà lo 0,5% e l'IBVC a Caracas l'1,3%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro