etoro

Le borse dell'America Latina chiudono contrastate

Le borse dell'America Latina hanno chiuso ieri contrastate.

Il Bovespa a San Paolo ha perso lo 0,7% a 68.441,66 punti. Il calo dei prezzi delle materie prime ha pesato su Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) e Vale (BRVALEACNPA3), i due titoli di maggior peso del listino brasiliano. Il titolo dell'impresa petrolifera ha chiuso in ribasso del 2,5%, quello del primo produttore al mondo di ferro dello 0,7%. Companhia Energetica De Sao Paulo (BRCESPACNPB4) ha perso il 3,8%. Il produttore di energia elettrica ha chiuso a sorpresa il quarto trimestre in rosso di BRL 346 milioni. Gli analisti avevano atteso in media un utile di circa BRL 200 milioni. Brasil Telecom (BRBRTPACNPR2) ha perso il 5,5%. Telemar Tele Norte Leste (BRTNLPACNOR3) ha ridotto di circa il 20% la sua offerta per la rivale. Il titolo di Telemar Tele Norte Leste ha perso l'1,8%.

L'IPC a Città del Messico ha chiuso invariato a 33.164,33 punti. Tra i titoli principali del listino messicano Banorte (MXP370711014) ha guadagnato il 4,7% e Wal-Mart de Mexico (MXP810081010) lo 0,7%. América Móvil (MXP001691213) ha perso lo 0,2%, Cemex (MXP225611567) il 3,7% e Grupo Mexico (MXP370841019) lo 0,3%.

Tra gli altri listini del continente sudamericano il Merval a Buenos Aires ha perso l'1,2% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,4%. L'IGBC a Bogotà ha guadagnato lo 0,3%, l'IBVC a Caracas l'1% e il General a Lima lo 0,4%.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS