Le borse dell'Europa dell'Est chiudono contrastate

Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi contrastate.

L'indice RTS a Mosca ha guadagnato lo 0,4% a 1.427,11 punti. I volumi di scambio sono stati molto bassi a causa della giornata festiva nel Regno Unito. Il mercato azionario russo è stato sostenuto dalla solidità del prezzo del petrolio. Le quotazioni del greggio hanno chiuso venerdì scorso a New York in rialzo del 2,5% a più di $75 al barile. Tra i titoli del listino russo Sberbank (RU0009029540) ha guadagnato lo 0,8%, Aeroflot (RU0009062285) il 2% e Severstal (RU0009046510) il 2,7%. Raspadskaya (RU000A0B90N8) ha perso il 2,1%. Gazprom (RU0007661625) ha guadagnato a San Pietroburgo l'1,2% a RUB 159,82.

Il BUX a Budapest ha perso lo 0,3% a 21.969,12 punti. Quasi tutte le blue chips ungheresi hanno chiuso in ribasso. Magyar Telekom (HU0000016522) ha perso lo 0,9%, Gedeon Richter (HU0000067624) lo 0,7% e MOL (HU0000068952) l'1,6%. Dopo le forti perdite delle scorse sedute OTP Bank (HU0000061726) è rimbalzato ed ha guadagnato il 2,7%.

Il PX a Praga ha guadagnato lo 0,3% a 1.154,70 punti. Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) ha chiuso in rialzo dello 0,5%. Goldman Sachs ha confermato oggi il suo rating di "Buy" sul titolo del gigante ceco delle utilities. Gli altri titoli di maggior peso del listino ceco hanno chiuso poco mossi. Erste Group Bank (AT0000652011) e Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209) hanno perso lo 0,1%, Komercni Banka (CZ0008019106) ha guadagnato lo 0,2%.

Il WIG a Varsavia ha perso lo 0,2% a 41.983,21 punti. Tra i bancari Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha perso l'1,3%, PKO Bank Polski (PLPKO0000016) lo 0,9% e BZW Bank (PLBZ00000044) l'1,4%. BRE Bank (PLBRE0000012) ha chiuso in rialzo dello 0,2%. PZU (PLPZU0000011) ha guadagnato lo 0,4%. Secondo delle voci di stampa il gruppo assicurativo polacco avrebbe l'intenzione di espandere in Bielorussia.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS