Le borse dell'Europa dell'Est chiudono in moderato rialzo

Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in rialzo.

L'indice RTS ha guadagnato a Mosca lo 0,6% a 2.028,94 punti. I volumi di scambio sono stati anche oggi molto bassi. A sostenere il mercato azioanrio russo sono stati l'aumento del prezzo del petrolio e il positivo andamento delle borse dell'Europa occidentale. Sberbank (RU0009029540) ha guadagnato l'1,2% e Raspadskaya (RU000A0B90N8) lo 0,9%. Tatneft (RU0009033591) ha perso l'1,5% e IDGC (RU000A0JPVJ0) l'1,3%. Gazprom (RU0007661625) ha chiuso a San Pietroburgo in rialzo dell'1,5% a RUB 232,99.

Il BUX a Budapest ha guadagnato lo 0,7% a 24.277,27 punti. Il listino ungherese ha beneficiato della positiva performance dei suoi due titoli di maggior peso, MOL (HU0000068952) e OTP Bank (HU0000061726), il primo ha guadagnato il 2,1%, il secondo e l'1,2%. Gedeon Richter (HU0000067624) e Magyar Telekom (HU0000016522) hanno perso rispettivamente l'1,6% e lo 0,3%.

Il PX a Praga ha guadagnato lo 0,1% a 1.264,2 punti. A frenare il listino ceco è stato il titolo di Erste Group Bank (AT0000652011): -3,2% a CZK 828. La banca austriaca ha pubblicato una trimestale che ha deluso le attese del mercato. Gli altri titoli di maggior peso del PX hanno chiuso in rialzo. Komercni Banka (CZ0008019106) ha guadagnato lo 0,9%, Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) l'1,8% e Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209) lo 0,3%.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,4% a 50.219,70 punti. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha guadagnato l'1,2%. Goldman Sachs ha alzato il suo target price per il titolo del gruppo minerario polacco a KPN 203. Tra i bancari Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha chiuso in rialzo dell'1,3% e PKO Bank Polski (PLPKO0000016) dell'1%. Bank Handlowy (PLBH00000012) è rimasto invariato, BRE Bank (PLBRE0000012) ha perso lo 0,9%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X