Le borse di Budapest, Praga e Varsavia scendono su prese di beneficio

Dopo tre sedute positive di fila le borse di Budapest, Praga e Varsavia hanno chiuso oggi in calo. La Borsa di Mosca resterà ferma fino all'11 gennaio a causa delle festività di inizio anno e del Natale ortodosso.

Il BUX a Budapest ha perso lo 0,9% a 21.961,18 punti. La seduta è stata anche oggi molto tranquilla. Quasi tutte le blue chips ungheresi hanno chiuso in calo. OTP Bank (HU0000061726) ha perso l'1%, Gedeon Richter (HU0000067624) l'1,5% e Magyar Telekom (HU0000016522) l'1,8%. Ancora bene MOL (HU0000068952): +0,1% a HUF 19.070

Il PX a Praga ha perso lo 0,4% a 1.152,70 punti. Tra i titoli principali del listino ceco Komercni Banka (CZ0008019106) ha chiuso in calo dello 0,4%, Erste Group Bank (AT0000652011) dello 0,9% e Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) dello 0,3%. NWR (NL0006282204) ha beneficiato anche oggi dell'aumento del prezzo del carbone ed ha guadagnato lo 0,8%.

Il WIG a Varsavia ha chiuso in ribasso dell'1% a 40.817,54 punti. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha perso il 4,5%. Secondo delle voci di stampa il Governo polacco avrebbe l'intenzione di vendere 20 milioni di titoli dell'impresa mineraria. Cyfrowy Polsat (PLCFRPT00013) ha guadagnato controtendenza il 2,4%. Citigroup ha alzato oggi il suo rating sul titolo del maggiore operatore polacco di TV satellitare a "Buy".

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS