Le borse di Mosca e Praga chiudono in rialzo

Le borse di Mosca e Praga hanno chiuso oggi in rialzo, Budapest ha registrato invece una seduta negativa. La Borsa di Varsavia è rimasta ferma.

L'indice RTS ha guadagnato a Mosca lo 0,7% a 1.393,12 punti. I volumi di scambio sono aumentati sensibilmente rispetto alle scorse sedute e sono stati al di sopra della media. Il mercato azionario russo ha beneficiato della positiva apertura di Wall Street e dell'aumento del prezzo del petrolio. Le quotazioni dell'oro nero hanno sfiorato nel pomeriggio a New York quota $74. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato il 4,5%. Citigroup ha promosso oggi il titolo dell'impresa petrolifera da "Hold" a "Buy". Tra gli altri titoli del listino russo Sberbank (RU0009029540) ha guadagnato il 3,6%, Norilsk Nickel (RU0007288411) lo 0,6% e RusHydro (RU000A0JPKH7) il 2,6%. Raspadskaya (RU000A0B90N8) ha chiuso invariato, FGC UES (RU000A0JPNN9) ha perso lo 0,9%. Gazprom (RU0007661625) ha perso a San Pietroburgo il 2,9% a RUB 165.

Il BUX a Budapest ha perso l'1% a 22.023,79 punti. Sul mercato stanno aumentando i timori legati al debito pubblico dell'Ungheria. Il fiorino ungherese ha registrato oggi delle forti perdite rispetto al dollaro e all'euro. Tra i titoli di maggior peso del BUX OTP Bank (HU0000061726) ha perso il 2,9% e MOL (HU0000068952) il 2,1%. Magyar Telekom (HU0000016522) e Gedeon Richter (HU0000067624) hanno guadagnato rispettivamente lo 0,1% e l'1,7%.

Il PX a Praga ha guadagnato il 2,1% a 1.183,0 punti. Tutti i titoli principali del listino ceco hanno chiuso in rialzo. Komercni Banka (CZ0008019106) ha guadagnato il 2,5%, Erste Group Bank (AT0000652011) il 2,2%, Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) l'1,8% e Telefónica O2 C.R. (CZ0009093209) l'1,5%.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS