eToro

Le borse di San Paolo e Città del Messico chiudono in leggero ribasso

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso ieri in rialzo.

Il Bovespa a San Paolo ha perso lo 0,3% a 67.862,28 punti. I volumi di scambio sono stati bassi. Anche a San Paolo gli investitori attendono le indicazioni che arriveranno dalla riunione del comitato esecutivo della Fed. Il settore dell'acciaio ha registrato anche oggi una debole performance. Companhia Siderúrgica Nacional (BRCSNAACNOR6) ha perso lo 0,8% e Usiminas (BRUSIMACNPA6) l'1,2%. Gerdau (BRGGBRACNPR8) ha chiuso invariato. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha perso lo 0,9% nonostante il prezzo del petrolio abbia chiuso ieri a New York in rialzo. Vale (BRVALEACNPA3) ha guadagnato lo 0,2%. Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) e Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) hanno guadagnato rispettivamente l'1,2% e lo 0,6%. Le due banche brasiliane hanno annunciato che stringeranno una partnership con il portoghese Banco Espirito Santo per espandere le loro attività in Africa.

L'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,2% a 32.837,57 punti. Tra le blue chips messicane América Móvil (MXP001691213) ha perso lo 0,4% e Cemex (MXP225611567) l'1,3%. Grupo Mexico (MXP370841019) e Wal-Mart de Mexico (MXP810081010) hanno guadagnato rispettivamente lo 0,6% e lo 0,5%.

Tra gli altri listini del continente sudamericano il Merval a Buenos Aires ha guadagnato lo 0,1%, il General a Lima l'1,1%, il Colcap a Bogotà lo 0,1% e l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,7%. La Borsa di Caracas è rimasta ieri ferma.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato