i giudizi degli analisti di oggi sulle blue chips europee

In occasione della presentazione dei risultati di bilancio relativi all'esercizio 2003 Jens Alder, CEO di Swisscom (ISIN: CH0008742519), ha confermato ancora una volta l'interesse della sua impresa ad una fusione con Telekom Austria (ISIN: AT0000720008). Lo scorso anno le trattative per un'unione tra le due aziende erano fallite a causa del mancato accordo sul prezzo dell'operazione. L'holding di stato austriaca che detiene circa il 47% di Telekom Austia aveva chiesto almeno €13 per azione mentre Swisscom aveva offerto €11 per azione. Alder ha mandato oggi segnali per un compromesso dichiarando: "Saremmo pronti a pagare anche più di €11 per azione". Swisscom spererebbe sempre in una fusione con Telekom Austria dato che l'impresa avrebbe poche altre possibilità di espansione al di fuori della Svizzera. Telekom Austria aprirebbe a Swisscom le porte sull'interessante mercato dell'Europa orientale. La telecom austriaca è presente infatti nella telefonia mobile in Slovenia e Croazia, mentre nella Repubblica Ceca offre servizi di connessione ad internet.
Swisscom ha chiuso oggi in lieve rialzo a Zurigo: +0,1% a CHF 412,50. Telekom Austria ha registrato un rialzo del 2,6% a €11,65.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato