Europa dell'est: bene tutte le borse principali

02.06.2004 Morgan Stanley ha rivisto oggi al rialzo, da "Neutral" ad "Attractive", il rating sul settore europeo della telefonia fissa. A detta degli analisti della banca d'affari i rischi legati alla liberalizzazione del mercato delle tlc sarebbero già contenuti nel corso delle azioni della maggior parte delle grandi imprese del comparto. L'intero settore europeo avrebbe un potenziale del 17% rispetto al fair value calcolato da Morgan Stanley. Per quanto riguarda le singole compagnie Morgan Stanley stima che Deutsche Telekom (ISIN:
DE0005557508)
e Telecom Italia (ISIN: IT0003497168) soffriranno di meno la concorrenza degli altri operatori di telefonia fissa sul loro mercato. Per questi motivi il rating sui loro titoli è stato rivisto al rialzo da "Equal Weight" a "Overweight". Il target sul prezzo su Deutsche Telekom è stato leggermente rivisto al ribasso da €18,50 a €18,40 quello su Telekom Italia è stato alzato da €2,85 a €3,20.
Morgan Stanley ha alzato anche il rating su TeliaSonera (ISIN: SE0000667925) da "Underweight" a "Equalweight".
Downgrade da "Overweight" a "Equal Weight" invece sull'olandese KPN (ISIN: NL0000009082) e su Telekom Austria (ISIN: AT0000720008). Infine rating tagliato da "Equal Weight" a "Underweight" su BT Group (ISIN: GB0030913577). Secondo gli esperti di Morgan Stanley la liberarizzazione del mercato delle telecomunicazioni peserà in particolar modo sugli affari delle impresa britannica.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato