Semiconduttori: Ancora una giornata negativa per il comparto europeo

CONDIVIDI
Ancora una giornata negativa per il comparto europeo dei semiconduttori. I principali titoli legati ai chip del Vecchio Continente si trovano al momento tutti in forte ribasso e raggiungono nuovi minimi annuali. STMicroelectronics (NL0000226223) perde a Milano il 2,4% a €13,35, Infineon (DE0006231004) scende a Francoforte dell'1,2% a €7,72, ASML (NL0000334365) è in ribasso ad Amsterdam di ben l'8,4% a €9,76. Sui titoli high-tech europei pesa questa mattina in particolare il sentiment negativo sulle borse in seguito all'attentato all'ambasciata australiana a Giakarta che ha riacceso l'allarme terrorismo. Ieri inoltre dopo la chiusura delle borse statunitensi Texas Instruments (US8825081040), leader a livello mondiale dei chip per telefonini, ha tagliato le sue stime sugli obiettivi di bilancio per il trimestre in corso. Il taglio era stato previsto dagli analisti e il mercato aveva atteso una riduzione ancora maggiore. Per questo motivo il titolo di Texas Instruments ha guadagnato nel dopo-borsa circa il 2%. Il nuovo outlook di Texas Instruments ha però chiaramente mostrato che il settore dei chip sta rallentando. La scorsa settimana già Intel (US4581401001) aveva dovuto rivedere le sue stime al ribasso a causa del calo della domanda di chips per computer e di memorie flash per telefonini.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro