Sanpaolo-Dexia: Fusione già sfumata?

CONDIVIDI
Questa una lista di alcuni ratings di oggi sulle blue chips europee da parte degli analisti delle più importanti banche d'affari.

Arcelor (LU0140205948)
Deutsche Bank ha confermato il rating di "Buy" su Arcelor ed alzato il target price da €21 a €23. Deutsche Bank crede che Arcelor dopo gli anni di forte crescita 2004-2006 avrà saldato tutti i suoi debiti. Il titolo resta il favorito di Deusche Bank nel settore europeo dell'acciaio. DaimlerChrysler (DE0007100000)
Credit Suisse First Boston ha consiglia di vendere DaimlerChrysler nei momenti di forza del titolo ("Trading-Sell"). La banca d'affari ha indicato le recenti indagini della SEC sui fondi pensione del gigante dell'industria automobilistica. DaimlerChrysler starebbe inoltre concedendo molti sconti sui suoi prodotti. Questa circostanza dovrebbe pesare sui suoi margini di guadagno. Deutsche Telekom (DE0005557508)
J.P. Morgan ha rivisto al ribasso, da "Overweight" a "Neutral", il rating su Deutsche Telekom e ridotto il target price da €18,30 a €17,30. Dopo la buona performance delle scorse settimane il titolo avrebbe esaurito il suo potenziale. L'outlook dato sul 2005 da Deutsche Telekom non lascerebbe inoltre sperare in sorprese molto positive. Dexia (BE0003796134)
ING ha confermato il rating di "Buy" su Dexia con un target sul prezzo a €20. Gli esperti di ING valutano molto positivamente il possibile fallimento delle trattative di fusione con Sanpaolo-IMI. L'unione tra le due imprese genererebbe solo poche sinergie. Il titolo di Dexia continuerebbe ad essere valutato moderatamente.

Repsol (ES0173516115)
Ibersecurities
ha confermato il rating di "Buy" su Repsol con un target sul prezzo a €21,30. La casa d'investimento valuta positivamente l'espansione di Repsol sul mercato chimico iberico.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption