Semiconduttori europei in spolvero, nonostante Morgan Stanley

CONDIVIDI
Goldman Sachs è moderatamente ottimista sull'andamento dei mercati azionari europei nel 2005. Secondo gli esperti di Goldman Sachs la performance delle principali borse del Vecchio Continente non dovrebbe essere eccezionale, ma soddisfacente. La banca d'affari attende un rendimento medio tra l'8 e il 10% dai titoli europei. Come fattori positivi Goldman Sachs ha citato la solida posizione finanziaria delle imprese, la moderata valutazione dei titoli e gli alti rendimenti da dividendo. D'altra parte l'aumento dei tassi d'interesse negli USA e le sue conseguenze sul mercato dei bond dovrebbero frenare la performance delle borse europee. Goldman Sachs ha indicato inoltre i rischi legati alla debolezza del dollaro. Per quanto riguarda l'EuroStoxx 50 Goldman Sachs attende una chiusura a fine anno a 3150 punti (chiusura di oggi: 2970 punti). Il FTSE 100 a Londra dovrebbe salire fino a 5150 punti (chiusura di oggi: 4814 punti), il CAC40 a Parigi a 4100 punti (chisura oggi a 3845 punti) e il DAX a Francoforte dovrebbe archiviare l'anno a 4450 punti (chiusura di oggi a 4291 punti).

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption