Volkswagen sotto pressione su voci di aumento di capitale

CONDIVIDI
In occasione dell'annuncio della sua trimestrale Royal Dutch (NL0000009470)-Shell (GB0008034141) ha tagliato per la quinta volta in circa tredici mesi le sue riserve di petrolio. Le riserve accertate per la fine del 2003 sono state ridotte ancora di 1,4 milioni di barili e sono passate da 14,35 milioni a 12,90 milioni di barili. Il colosso petrolifero ha dichiarato che ora la revisione delle riserve accertate sarebbe stata conclusa. Il mercato non ha accolto però positivamente la notizia. Ad Amsterdam Royal Dutch perde l'1,7% a €45,43. A Londra Shell scende del 2% a 470,25 p. I dati di bilancio presentati da Royal Dutch/Shell sono stati altrimenti soddisfacenti. Come tutte le imprese del settore anche Royal Dutch/Shell ha beneficiato del forte rialzo dei prezzi del petrolio e del gas degli ultimi mesi. Il fatturato è cresciuto rispetto al quarto trimestre 2003 del 54% a $76,4 miliardi mentre l'utile netto ha registrato un aumento del 130% a $5,13 miliardi. L'azienda anglo-olandese ha inoltre annunciato che per il dividendo saranno distribuiti quest'anno almeno $10 miliardi agli azionisti mentre per il volume del programma di buy-back verranno spesi $3-5 miliardi.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption