Borse dell'Europa dell'Est: Ancora bene Budapest e Praga

CONDIVIDI
Seduta negativa per i principali indici di borsa europei. L'EuroStoxx 50 perde al momento lo 0,9% a 3035,89 punti. Sulla performance dei mercati azionari del Vecchio Continente pesano il nuovo rialzo dell'euro rispetto al dollaro e l'aumento del prezzo del petrolio. L'euro ha superato oggi quota 1,31 sul dollaro e raggiunto i suoi massimi livelli rispetto al biglietto verde dallo scorso 14 gennaio. La pressione sul dollaro è scattata dopo che la Banca Centrale della Corea del Sud ha annunciato di voler diversificare le proprie riserve valutarie a scapito della moneta statunitense. Riprende vigore anche il prezzo del petrolio a causa del forte calo delle temperature negli USA ed in Europa e dei timori di un possibile taglio della produzione da parte dell'OPEC. L'euro forte e l'aumento del prezzo del petrolio fanno soffrire come sempre in particolare i titoli delle linee aeree e quelli dell'industria automobilistica. DaimlerChrysler (DE0007100000) perde l'1%, Volkswagen (DE0007664005) l'1,2% e Air France-KLM (FR0000031122) l'1,3%. Dopo lo scivolone di ieri - vedi: Mercati europei: Forti perdite per il settore delle utilities - rimane alta la pressione sui titoli legati alle utilities. E.ON (DE0007614406) scende dell'1,1%, ENDESA (ES0130670112) del 2,1% e Suez (FR0000120529) dello 0,5%. Resiste però ENEL (IT0003128367): +0,2% a €7,24.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro