Borse dell'Europa dell'Est: Bene Mosca e Praga

CONDIVIDI
Credit Suisse First Boston ha alzato oggi le sue stime sul prezzo del petrolio. La banca d'affari ha indicato che da gennaio gli indicatori macroeconomici hanno mostrato una maggiore solidità . La domanda da parte della Cina sarebbe di nuovo aumentata mentre le capacità produttive non sarebbero cresciute adeguatamente. Per questi motivi Credit Suisse First Boston crede che il prezzo del petrolio WTI si manterrà fino al 2009 al di sopra di $40 al barile. In precedenza Credit Suisse First Boston aveva previsto un prezzo medio di circa $32 fino alla fine del decennio. Per quanto riguarda quest'anno CSFB ha alzato le sue stime per il WTI da $43 a $47,25 al barile e per il Brent da $41 a $45,25 al barile. Di conseguenza CSFB ha anche alzato le sue previsioni sugli utili delle imprese del settore. Tra i singoli titoli gli analisti di CSFB continuano a favorire in Europa Eni (IT0003132476), Total (FR0000120271) e Norsk Hydro (NO0005052605) che vengono tutti giudicati "Outperform".

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption