Semiconduttori europei depressi da Infineon

CONDIVIDI
La maggior parte dei titoli petroliferi europei si trovano al momento controtendenza in rialzo. Il comparto beneficia della solida trimestrale presentata oggi da BP (GB0007980591) e di un upgrade di Goldman Sachs su Eni (IT0003132476).
Nei primi tre mesi di quest'anno BP ha fatturato $79,81 miliardi, circa il 16% in più rispetto al primo trimestre 2004. L'utile netto è aumentato del 40% a $4,95 miliardi. Gli analisti avevano atteso in media solo $4,33 miliardi. In virtù degli ottimi dati BP ha aumentato il suo dividendo a $0,085 per azione. Il titolo guadagna al momento a Londra l'1% a 544,50 p.
Goldman Sachs ha alzato oggi il suo rating su Eni da "In-line" ad "Outperform" e confermato il target price a €22. Secondo la banca d'affari Eni avrebbe rafforzato negli ultimi tempi sensibilmente le sue attività operative. L'incertezza riguardo un possibile cambio del management sarebbe inoltre diminuita. Goldman Sachs crede che Vittorio Mincato resterà al suo posto più a lungo del previsto. A Milano Eni sale dello 0,2% a €19,66.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption