Borse dell'Europa dell'Est: Seduta negativa

CONDIVIDI
Primo trimestre 2005 da dimenticare per STMicroelectronics (NL0000226223). Il primo produttore europeo di chip ha chiuso i primi tre mesi di quest'anno con perdite di $31 milioni ovvero $0,03 per azione. Nello stesso periodo del 2004 STM aveva presentato ancora un utile netto di $77 milioni o $0,08 per azione. L'azienda italo-francese ha spiegato che i costi di ristrutturazione e le voci una tantum hanno avuto un impatto negativo pari a $0,07 per azione. Anche tenendo conto di questi effetti straordinari l'utile netto di STM è risultato essere però nettamente inferiore alle previsioni degli analisti che erano di $0,07 per azione. Deludente anche l'andamento dei ricavi che ha registrato rispetto al quarto trimestre 2004 un calo del 10,5% a $2,083 miliardi. Il mercato aveva atteso ricavi di $2,15 miliardi. In forte calo anche il margine lordo, da tempo il punto debole di STM, che si è attestato al 32,9% rispetto al 35,4% del primo trimestre 2004. STM ha sofferto il calo della domanda e la pressione sui prezzi. Anche le prime indicazioni sui prossimi mesi sono sembrate essere piuttosto prudenti.
A Parigi il titolo affonda al momento del 4,6% a €11,50.
Ricordiamo che già  ieri Infineon (DE0006231004), l'altro colosso europeo dei chip, aveva presentato dei dati di bilancio molto deludenti, vedi: Semiconduttori europei depressi da Infineon

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption