Borse dell'Europa dell'Est: Continua il trend negativo

CONDIVIDI
I titoli europei legati alle materie prime registrano al momento dei forti ribassi. Sul comparto petrolifero pesa il forte ridimensionamento del prezzo del petrolio che ha toccato i suoi minimi livelli degli ultimi tre mesi. Il comparto minerario soffre soprattutto a causa della ripresa del dollaro rispetto all'euro. Questa circostanza pesa infatti sul prezzo dell'oro e di conseguenza sui prezzi di molti altri importanti minerali. Nel settore della siderurgia il colosso americano dell'acciaio U.S. Steel (US9129091081) ha annunciato ieri un calo delle commesse per il trimestre in corso. Questo cocktail di notizie negative ha fatto crollare ieri i titoli dei rispettivi comparti a Wall Street. Gli investitori temono ora che il ciclo positivo del settore delle materie prime possa aver già visto il suo apice. Tra i petroliferi Eni (IT0003132476) e Total (FR0000120271) perdono al momento entrambi l'1,7%. Nel settore minerario BHP Billiton (GB0000566504) scende a Londra del 2,1%. Tra i titoli dell'acciaio Arcelor (LU0140205948) perde il 2,3%, Corus Group (GB0008280538) il 4,7%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption