Bancari: Nuove voci di fusione nel settore europeo

CONDIVIDI
Dopo l'accordo di fusione tra UniCredito (IT0000064854) e HypoVereinsbank (DE0008022005) sono aumentate sui mercati europei le voci su altre possibili operazioni nel settore bancario europeo. Già da una settimana il mercato specula sul fatto che ABN Amro (NL0000301109) non riuscirà a rilevare Banca Antonveneta (IT0003270102) e diventerà a sua volta un obiettivo di takeover. I rumors parlano soprattutto di HSBC (GB0005405286) come la più probabile acquirente della grande banca olandese. ABN Amro guadagna al momento ad Amsterdam lo 0,8%. Oggi a Parigi gli investitori hanno ripreso a speculare su una fusione tra le due grandi banche francesi BNP-Paribas (FR0000131104) e Société Générale (FR0000130809). Gli operatori nella capitale francese riferiscono di voci di trattative. Il problema sarebbero gli amministratori delegati delle due imprese. Entrambi sarebbero molto egogentrici e non avrebbero l'intenzione di dividere il loro posto. Intanto aumenta l'opposizione degli azionisti di HVB contro la fusione con UniCredito. Secondo "Handelsblatt" l'hedge fund GAM del gruppo UBS (CH0012032030) non avrebbe l'intenzione di aderire all'Ops. L'offerta fatta da UniCredito sarebbe troppo bassa. HypoVereinsbank avrebbe almeno un valore di € 25-27 per azione. Il titolo di HypoVereinsbank sale dello 0,4% a € 22,24.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption