Ericsson: Conti al di sotto delle stime ma l'outlook piace al mercato

CONDIVIDI
Ericsson (SE0000108656) ha comunicato questa mattina una trimestrale al di sotto delle attese. Il mercato sembra però apprezzare le indicazioni date da Ericsson sui prossimi mesi e sull'integrazione di Marconi. Il titolo sale al momento a Stoccolma dell'1,1% a SEK 26,90. Nel terzo trimestre di quest'anno l'impresa svedese ha aumentato i suoi ricavi del 12% a SEK 40,8 miliardi e l'utile netto del 17,5% a SEK 6,23. Gli analisti avevano atteso in media ricavi di SEK 41,7 miliardi ed un utile netto di SEK 6,28. Ericsson ha beneficiato della solida performance della sua joint venture dei telefonini con Sony (JP3435000009) e della forte crescita delle sue attività di Professional Services. I costi di ristrutturazione e la bassa profittabilità di Marconi hanno pesato però sui suoi margini. Il margine lordo di Ericsson è calato da anno ad anno dal 45,2% al 41,8%. Gli analisti avevano atteso in media un margine lordo del 42,5%. Carl-Henric Svanberg, CEO di Ericsson, ha confermato le sue stime per l'intero esercizio. Svanberg ha indicato inoltre che l'integrazione di Marconi sarebbe ormai conclusa, i suoi margini dovrebbero quasi raggiungere nel quarto trimestre quelli di Ericsson. Una notizia che è stata accolta positivamente dagli investitori. Per quanto riguarda il 2007 Ericsson attende una moderata crescita del mercato della telefonia mobile, simile a quella registrata quest'anno mentre il segmento dei Professional Services dovrebbe continuare a crescere in maniera robusta.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption