Borse europee: Decollano i titoli delle linee aeree, in picchiata i petroliferi ed i minerari

Molto bene anche i settori bancario e dell'industria automobilistica. A Francoforte brillano Deutsche Boerse ed Infineon.

CONDIVIDI
Eccetto Londra, su cui pesa la debole performance dei petroliferi e dei minerari, i principali listini azionari europei sono a metà seduta positivi. Il DAX a Francoforte guadagna al momento l'1,4%, il CAC40 a Parigi l'1,2%, l'S&P/MIB a Milano l'1,3% e lo SMI a Zurigo l'1,3%.
Il forte calo del prezzo del petrolio fa decollare i titoli delle linee aeree. Lufthansa (DE0008232125) guadagna il 4,8%, British Airways (GB0001290575) il 5,8%, Air France-KLM (FR0000031122) il 6,6% e Ryanair (IE00B1GKF381) il 7,2%. Nelle contrattazioni elettroniche le quotazioni dell'oro nero scendono di più di $8 al barile.
Il calo del prezzo del greggio spinge anche i titoli dei produttori di automobili. Il settore beneficia inoltre della debolezza dell'euro rispetto al dollaro. Daimler (DE0007100000) sale del 4,9%, BMW (DE0005190003) del 4%, Renault (FR0000131906) dell 2,8% e Fiat (IT0001976403) dell'1,7%.
Molto bene anche il settore finanziario. AXA (FR0000120628) guadagna il 5,8%, Allianz (DE0008404005) l'1,8%, Barclays (GB0031348658) il 2,8%, Royal Bank of Scotland (GB0006764012) 2,7%, Credit Suisse (CH0012138530) il 3,1% e UBS (CH0024899483) il 2,3%.
A Francoforte Deutsche Boerse (DE0005810055) sale del 6,4%. Gli hedge funds TCI ed Atticus hanno comunicato questa mattina in due note separate che lavoreranno insieme per creare del valore per gli azionisti di Deutsche Boerse (per ulteriori dettagli clicca qui). I due hedge funds controllano insieme circa il 19% del capitale della società che gestisce, tra l'altro, la Borsa di Francoforte.
Sempre a Francoforte Infineon (DE0006231004) guadagna il 6,6%. Secondo delle nuove voci di stampa l'impresa tedesca potrebbe cedere la sua divisione delle memorie Qimonda (US7469041013) a Micron Technology (US5951121038).
A Milano Bulgari (IT0001119087) sale del 5,1%. Morgan Stanley ha alzato oggi il suo rating sul titolo del gruppo italiano del lusso ad "Overweight".
A Parigi Alcatel-Lucent (FR0000130007) perde l'1,3%. Il colosso delle infrastrutture per le telecomunicazioni ha comunicato questa mattina che il suo board ha nominato come Presidente non-esecutivo Philippe Camus e come Direttore Generale Ben Verwaayen (per ulteriori dettagli clicca qui). La notizia era stata attesa dal mercato e molti investitori hanno deciso di realizzare i loro benefici. Un classico "sell on the news".
Il calo dei prezzi delle commodities pesa sui petroliferi e sui minerari. Nel settore petrolifero Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) perde l'1,6%, BP (GB0007980591) il 2,4%, Total (FR0000120271) l'1,7% ed Eni (IT0003132476) il 2%. Tra i minerari BHP Billiton (GB0000566504) scende del 4,3%, Rio Tinto (GB0007188757) del 4,4% e Anglo American (GB0004901517) del 5,3%.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro