eToro

Blue chips europee: I ratings di oggi

Lufthansa, MAN, Nokia, Royal Bank of Scotland e Royal Dutch Shell.

Questa è la lista dei principali ratings emessi oggi sulle blue chips europee dagli analisti delle più importanti banche d'affari.

Lufthansa (DE0008232125)
WestLB ha tagliato il suo rating su Lufthansa da "Add" ad "Hold" ed il target price da €17,20 a €12,90. La casa d'investimento si attende un periodo di recessione di due anni nel settore delle linee aeree. Grazie alla sua solidità finanziaria e alla sua flessibilità operativa Lufthansa dovrebbe resistere alla crisi meglio della maggior parte delle rivali. Il negativo sentiment sull'intero settore dovrebbe pesare però anche sul titolo dell'impresa tedesca.

MAN (DE0005937007)
UBS ha alzato il suo rating su MAN da "Neutral" a "Buy" e confermato il target price a €54. UBS ha spiegato l'upgrade con la bassa valutazione del titolo. MAN quoterebbe al momento con un forte sconto rispetto ai titoli delle rivali. L'elevato dividendo dovrebbe essere inoltre sicuro.

Nokia (FI0009000681)
UniCredit ha tagliato il suo rating su Nokia da "Buy" a "Sell" ed il target sul prezzo da €18,50 a €11,50. Secondo UniCredit la situazione sul mercato dei cellulari starebbe deteriorando più velocemente del previsto. UniCredit ha cambiato perciò completamente la sua opinione su Nokia nonostante l'impresa finlandese abbia confermato le sue stime di crescita per l'intero settore.

Royal Bank of Scotland
(GB0006764012)
KBW ha confermato il suo rating di "Market perform" su Royal Bank of Scotland e tagliato il target sul prezzo da 230 p a 85 p. KBW ha osservato che la ricapitalizzazione di Royal Bank of Scotland avrà come conseguenza una diluizione del suo utile. KBW crede inoltre che la grande banca britannica registrerà un calo delle sue entrate a livello globale livello e dovrà effettuare delle nuove importanti svalutazioni.

Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29)
Dresdner Kleinwort ha alzato il suo rating su Royla Dutch Shell da "Neutral" a "Buy". Secondo la casa d'investimento l'OPEC riuscirà, attraverso un taglio della produzione di almeno 1 milione di barili al giorno, a stabilizzare il prezzo del petrolio a circa $80 al barile. Dresdner crede inoltre che gli elevati rendimenti da dividendo delle imprese petrolifere resteranno agli attuali livelli anche se il prezzo dell'oro nero dovesse scendere fino a $50 al barile.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X