etoro

Borse europee negative, forti vendite sui petroliferi ed i minerari

I bancari sono tornati oggi a soffrire. A Parigi affonda Schneider Electric. Resistono alle vendite Bulgari e EADS.

I principali listini azionari europei registrano a metà seduta delle forti perdite. Il FTSE 100 perde a Londra il 4,5%, il DAX a Francoforte il 4,2%, il CAC40 a Parigi il 4,5%, lo SMI a Zurigo il 3,7% e l'S&P/MIB a Milano il 2,8%.
Sulle borse del Vecchio Continente pesano soprattutto i timori relativi alle prospettive dell'economia. Mervyn King, il Governatore della Bank of England, ha dichiarato che la peggiore crisi del settore bancario dai tempi della Prima Guerra Mondiale avrà probabilmente come conseguenza una recessione. Le parole di King hanno messo sotto pressione la sterlina. L'euro è da parte sua affondato rispetto al dollaro ai suoi più bassi livelli da quasi due anni (per ulteriori dettagli clicca qui).
Il calo dei prezzi delle commodities pesa sui petroliferi ed i minerari. Nel settore petrolifero Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) perde il 4,2%, BP (GB0007980591) il 4,7%, Total (FR0000120271) il 3,1% ed Eni (IT0003132476) il 3,2%. Nel settore minerario BHP Billiton (GB0000566504) perde l'8,2%, Rio Tinto (GB0007188757) il 5,8%, Anglo American (GB0004901517) il 6,3% e Xstrata (GB0031411001) il 9,6%.
Il bancari sono tornati a soffrire. Barclays (GB0031348658) scende del 6,5%, Royal Bank of Scotland (GB0006764012) del 9,1%, Crédit Agricole (FR0000045072) del 4,1%, Deutsche Bank (DE0005140008) del 3,7%, Intesa Sanpaolo (IT0000072618) del 2,5% ed UBS (CH0024899483) del 3%.
Schneider Electric (FR0000121972) perde a Parigi il 7,2%. Il leader mondiale delle soluzioni complete per la gestione ed il controllo dell'energia elettrica ha rivisto oggi al ribasso le stime sulla sua crescita organica per il 2008.
Danone (FR0000120644) può limitare le sue perdite: -1% a €43,90. Il colosso dell'industria alimentare ha confermato questa mattina le sue previsioni per l'intero esercizio (per ulteriori dettagli clicca qui).
Tra i pochi titoli che resistono alle vendite ci sono
Bulgari (IT0001119087) e EADS (NL0000235190). L'impresa italiana ed il colosso dell'industria aeronautica sono tra i maggiori beneficiari della debolezza dell'euro. Bulgari sale del 2,2% e EADS del 4,6%.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X