eToro

Borse europee in ripresa, Francoforte vola grazie a Volkswagen

Il DAX sale di circa il 9%. In luce gli esportatori, molto bene anche i petroliferi ed i minerari.

Le borse europee sono a metà seduta positive. Il FTSE 100 guadagna a Londra il 4,2%, il DAX a Francoforte l'8,8%, il CAC40 a Parigi il 2,9%, lo SMI a Zurigo il 2,3% e l'S&P/MIB a Milano lo 0,9%.
Continua lo straordinario rally di Volkswagen (DE0007664005). Il colosso dell'automobile sale al momento di circa il 50%. Volkswagen è ora la prima impresa al mondo per capitalizzazione di borsa.
Dopo essere stato a lungo in ribasso SAP (DE0007164600) sale dello 0,6%. Il primo produttore europeo di software ha tagliato oggi le stime sui suoi margini per l'intero esercizio (per ulteriori dettagli clicca qui).
Gli esportatori beneficiano debolezza della dell'euro. Daimler (DE0007100000) guadagna il 2,3%, EADS (NL0000235190) il 10,6%, Michelin (FR0000121261) il 7,9% e Luxottica (IT0001479374) il 7,3%.
In forte ripresa i petroliferi. Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) guadagna il 6,8%, BP (GB0007980591) l'8,4%, Total (FR0000120271) il 7,5% ed Eni (IT0003132476) il 4%. BP ha pubblicato questa mattina una trimestrale migliore delle attese degli analisti (per ulteriori dettagli clicca qui). Il prezzo del Brent sale inoltre al momento a Londra.
Anche i minerari recuperano terreno BHP Billiton (GB0000566504) sale del 7,3% e Rio Tinto (GB0007188757) dell'8,7%. Il prezzo del rame sale attualmente a Londra di circa il 4%.
Nel settore delle assicurazioni Aviva (GB0002162385) guadagna il 14,3%. L'impresa britannica ha pubblicato oggi dei solidi dati di bilancio ed ha potuto tranquillizare gli investitori riguardo la sua situazione finanziaria. Aegon (NL0000301760) perde invece ad Amsterdam l'8%. L'azienda assicurativa ha comunicato di prevedere perdite di €350 milioni per il terzo trimestre e che riceverà un'iniezione di capitale da €3 miliardi dal Governo olandese.
A Madrid Banco Santander (ES0113900J37) guadagna il 3,5%. La grande banca spagnola ha aumentato nel terzo trimestre il suo utile netto di circa il 5% a €2,21 miliardi. La maggior parte dei bancari resta altrimenti sotto pressione. BNP Paribas (FR0000131104) perde il 4,9%, Société Générale (FR0000130809) il 3,2%, UniCredit (IT0000064854) il 7,4%, Deutsche Bank (DE0005140008) il 6,3%, Barclays (GB0031348658) l'1,5% e Credit Suisse (CH0012138530) lo 0,4%.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X