eToro

Credit Suisse bearish sul settore petrolifero

Tra i singoli titoli la banca d'affari ha declassato BP, OMV, Eni, Total e StatoilHydro.

Credit Suisse è bearish sul settore petrolifero. La banca d'affari crede che a causa del rallentamento economico il prezzo del petrolio possa scendere, in uno scenario negativo, il prossimo anno anche a $40 al barile. Credit Suisse indica inoltre in una nota che i notevoli investimenti effettuati dalle imprese petrolifere peseranno in futuro sulla loro profittabilità. Credit Suisse osserva infine che negli ultimi dieci anni il settore ha registrato solo una modesta crescita dei suoi volumi ed ha perso parte del suo potere relativo alla modulazione dei prezzi. Tra i singoli titoli Credit Suisse ha declassato BP (GB0007980591) e OMV (AT0000743059) da "Outperform" a "Neutral" e Eni (IT0003132476), Total (FR0000120271) e StatoilHydro (NO0010096985) da "Neutral" ad "Underperform".




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato