Blue chips europee: I ratings di oggi

AXA, Daimler, Munich Re, Nokia (2) e Unilever.

Questa è la lista dei principali ratings emessi oggi sulle blue chips europee dagli analisti delle più importanti banche d'affari.

AXA (FR0000120628)
Exane BNP Paribas ha avviato la copertura su AXA con "Neutral" ed un target price a €18. La casa d'investimento è prudente, a causa della crisi dei mercati finanziari, sull'intero settore delle assicurazioni. Secondo Exane BNP Paribas AXA potrebbe ridurre il suo dividendo da €1,20 a €0,75 per azione. Il titolo di AXA presenterebbe una moderata valutazione. Exane BNP Paribas non si attende però dei catalizzatori per AXA nei prossimi mesi.

Daimler (DE0007100000)
J.P. Morgan ha avviato la copertura su Daimler con "Overweight" ed un target sul prezzo a €30 (per ulteriori dettagli clicca qui).

Munich Re (DE0008430026)
Credit Suisse ha confermato il suo rating di "Neutral" su Munich Re ed alzato il target price da €144 a €160. La banca d'affari si attende un aumento dei prezzi nel segmento delle assicurazioni non-vita. Credit Suisse crede però che il management dell'impresa tedesca sia troppo ottimista. Credit Suisse preferisce nel settore delle riassicurazioni Swiss Re ed Hannover Rück.

Nokia
(FI0009000681)
Goldman Sachs
ha alzato il suo rating su Nokia da "Sell" a "Neutral" (per ulteriori dettagli clicca qui).
Sal. Oppenheim ha tagliato il suo rating su Nokia a "Reduce" ed il target price a €12,70. La casa d'investimento crede che nel breve termine arriveranno delle ulteriori notizie negative dall'impresa finlandese. Secondo Sal. Oppenheim Nokia potrebbe scendere anche fino a €8,0. Sal. Oppenheim consiglia perciò agli investitori di vendere il titolo prima della pubblicazione dei dati di bilancio per il quarto trimestre. Sal. Oppenheim ha osservato però che per un investimento di lungo termine la valutazione di Nokia è attrattiva.

Unilever (NL0000009348)
SNS Securities ha tagliato il suo rating su Unilever da "Hold" a "Reduce" ed il target price da €18,50 a €17,00. Secondo la casa d'investimento il peggioramento delle condizioni di mercato, soprattutto nell'Europa occidentale, peserà ancora su Unilever. SNS Securities crede perciò che Unilever non confermerà l'outlook sui suoi margini per il 2010. SNS Securities non si attende inoltre più un programma di buy-back presso l'impresa anglo-olandese nel 2009.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS