Minerari: Rio Tinto taglierà 14.000 posti di lavoro

La seconda impresa mineraria al mondo punta a ridurre i suoi debiti di $10 miliardi fino alla fine del 2009.

Rio Tinto (GB0007188757) ha annunciato questa mattina una serie di misure per far fronte al rapido e grave rallentamento dell'economia globale. La seconda impresa mineraria al mondo taglierà 14.000 posti di lavoro, ovvero circa il 14,5% del suo organico. Attraverso questo provvedimento e la vendita di assets Rio Tinto punta a ridurre i suoi debiti di $10 miliardi fino alla fine del 2009. I costi operativi dovrebbero ridursi inoltre di almeno $2,5 miliardi nel 2010. Rio Tinto prevede infine di ridurre le sue spese nette in conto capitale nel 2009 da $9 miliardi a $4 miliardi. Rio Tinto ha indicato però di voler mantenere stabile il suo dividendo a $1,36 per azione.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS