Infineon: La Sassonia è disposta ad aiutare Qimonda con un prestito di €150 milioni

La Sassonia chiede però che anche Infineon contribuisca con €150 milioni per salvare la sua divisione delle memorie.

Il Governo della Sassonia ha annunciato di essere disposto ad aiutare Qimonda (US7469041013) con un prestito di €150 milioni a condizione però che anche la sua impresa madre Infineon (DE0006231004) partecipi con la stessa cifra al suo salvataggio. Se la proposta della Sassonia basterà a salvare Qimonda è incerto. Secondo delle voci di stampa che sono circolate durante i giorni scorsi Infineon avrebbe infatti offerto ultimamente di sostenere Qimonda con €50 milioni. Se Qimonda non dovesse ricevere alcun aiuto dovrà dichiarare bancarotta. Qimonda, la divisione delle memorie di Infineon, ha degli importanti impianti a Dresda, in Sassonia, con circa 3.000 lavoratori. Per questo motivo il Governo della Sassonia ha più volte segnalato di avere un forte interesse ad un suo salvataggio.
A Francoforte Infineon sale al momento del 6%, Qimonda guadagna il 50%.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS