etoro

Blue chips europee: I ratings di oggi

BHP Billiton, BNP Paribas, BT Group, Ericsson e Repsol.

Questa è la lista dei principali ratings emessi oggi sulle blue chips europee dagli analisti delle più importanti banche d'affari.

BHP Billiton (GB0000566504)
J.P. Morgan ha tagliato il suo rating su BHP Billiton da "Overweight" a "Neutral". Il colosso minerario avrebbe comunicato dei deludenti dati relativi alla sua produzione a dicembre. La banca d'affari è ora decisamente più prudente sulla crescita degli utili di BHP Billiton.

BNP Paribas (FR0000131104)
Oddo Securities
ha alzato il suo rating su BNP Paribas da "Accumulate" a "Buy" ma tagliato il target price da €49 a €35. La casa d'investimento ha indicato che lo Stato francese ha promesso dei nuovi aiuti per il settore bancario. Oddo Securities ha osservato inoltre che BNP Paribas ha smentito di aver bisogno di un aumento di capitale.

BT Group (GB0030913577)
J.P. Morgan ha alzato il suo rating su BT Group da "Underweight" a "Neutral" ed il target price da 146 p a 158 p. La banca d'affari crede che BT beneficerà in futuro del suo business con la clientela privata. J.P. Morgan ha osservato a proposito che a partire dal prossimo aprile i prezzi in questo segmento saliranno. J.P. Morgan continua però ad essere preoccupata a causa dei debiti previdenziali e della divisione Global Services di BT.

Ericsson (SE0000108656)
Goldman Sachs ha alzato il suo rating su Ericsson da "Sell" a "Neutral" ed il target price da SEK 48 a SEK 60. L'impresa svedese avrebbe annunciato dei dati di bilancio migliori delle previsioni. Secondo la banca d'affari i nuovi aggressivi tagli ai costi annunciati da Ericsson dovrebbero limitare il calo dei suoi margini. Goldman ha osservato inoltre che Ericsson dovrebbe beneficiare dei più favorevoli tassi di cambio.

Repsol (ES0173516115)
ING
ha tagliato il suo rating su Repsol da "Buy" a "Neutral" ed il target price da €19,30 a €16,50. ING è diventata più prudente sul settore petrolifero in generale. I dati relativi al quarto trimestre dovrebbero essere deludenti. Il cash flow e la profittabilità nel 2009 dovrebbe inoltre notevolmente calare. ING si attende per quest'anno un prezzo medio del petrolio di $50 al barile.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X