eToro

Crisi: La Gran Bretagna è ufficialmente in recessione

Il PIL britannico è calato nel quarto trimestre del 2008 dell'1,5%.

È ufficiale, la Gran Bretagna si trova in un periodo di recessione per la prima volta dal 1991. L'Istituto Nazionale di Statistica ha infatti comunicato oggi a Londra che in base alla sue stime preliminari il PIL è calato nel quarto trimestre del 2008 dell'1,5%. Si è trattato delle più forte flessione trimestrale dal 1980. Gli economisti avevano previsto un calo di solo l'1,2%. Il PIL della Gran Bretagna era già calato nel terzo trimestre dello 0,6%. Tecnicamente, si parla di recessione quando il PIL di un Paese si contrae per almeno due trimestri consecutivi. Da anno ad anno il PIL della Gran Bretagna è calato lo scorso trimestre dell'1,8%. Ciò implica una crescita per l'intero 2008 di solo lo 0,7% e significa che il Regno Unito potrebbe registrare la più forte contrazione economica dalla Seconda Guerra Mondiale. In seguito alla pubblicazione dei dati la sterlina si è indebolita ulteriormente rispetto alle altre principali valute. Rispetto al dollaro la sterlina è scesa ai suoi più bassi livelli dal 1985.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X