etoro

E.ON taglia i suoi obiettivi per il 2010

A causa della crisi il colosso delle utilities intende ridurre fino al 2011 i suoi investimenti di €6 miliardi.

E.ON (DE0007614406) ha annunciato questa mattina dei dati di bilancio per il 2008 migliori delle attese del mercato. Già ieri sera il colosso delle utilities aveva avvertito però che non potrà raggiungere i suoi obiettivi per il 2010. E.ON ha inoltre espresso prudenza sul 2009. Lo scorso anno E.ON ha aumentato i suoi ricavi del 26% a €86,8 miliardi ed il suo utile netto adjusted del 9% a €5,6 miliardi. Gli analisti avevano previsto in media un utile netto adjusted di €5,5 miliardi. E.ON ha beneficiato lo scorso anno dell'aumento dei prezzi dell'energia e delle sue acquisizioni in Italia, Spagna, Francia e Russia. Per il corrente esercizio E.ON si attende un calo del suo utile netto adjusted del 10%. Per quanto riguarda l'Ebit adjusted E.ON punta a raggiungere un risultato simile a quello dello scorso anno (€9,9 miliardi). Soprattutto a causa della crisi economica a livello mondiale E.ON prevede ora per il 2010 un Ebit adjusted di €11 miliardi. In precedenza E.ON aveva previsto €12,4 miliardi. E.ON ha annunciato infine che a causa del rallentamento dell'economia intende ridurre fino al 2011 i suoi investimenti di €6 miliardi.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS