eToro

Morgan Stanley boccia il settore petrolifero europeo

La banca d'affari è passata da "Attractive" ad "In-line".

Morgan Stanley ha tagliato oggi il suo rating sul settore petrolifero europeo da "Attractive" ad "In-line". Secondo la banca d'affari la valutazione del settore sembrerebbe essere elevata o almeno in linea con quella dell'intero mercato se si considera il rapporto prezzo/utili, il rendimento di cassa e lo yield. Morgan Stanley crede che le attuali stime della comunità finanziaria sui profitti delle imprese petrolifere siano troppo ottimistiche se si assume per quest'anno un prezzo del petrolio di $55 al barile. Morgan Stanley è inoltre più scettica dell'intero mercato sulle prospettive delle attività di downstream del settore petrolifero europeo. Morgan Stanley ha ridotto perciò i suoi targets per i principali titoli petroliferi del Vecchio Continente in media del 12%. Morgan Stanley continua a giudicare BP (GB0007980591), Repsol (ES0173516115) e Total (FR0000120271) "Overweight"; Eni (IT0003132476) e Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) "Equal-weight", OMV (AT0000743059) e StatoilHydro (NO0010096985) "Underweight".




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X