eToro

Borse europee: Chiusura positiva, in spolvero il settore dell'auto

BMW e Renault hanno guadagnato più del 7%. Le perdite di Richemont e di UBS limitano i guadagni di Zurigo.

Tutti i principali listini azionari europei hanno chiuso oggi in rialzo. Il FTSE 100 a Londra ha guadagnato l'1,2%, il DAX a Francoforte l'1,7%, il CAC40 a Parigi l'1,3%, lo SMI a Zurigo lo 0,1% e il FTSE MIB a Milano l'1,2%.

In spolvero il settore dell'industria automobilistica. BMW (DE0005190003) ha guadagnato il 7,7%. Sia Morgan Stanley che Royal Bank of Scotland hanno promosso oggi il titolo del gruppo tedesco (per ulteriori dettagli clicca qui). Renault (FR0000131906) ha guadagnato il 7,2%. Carlos Ghosn, il numero uno dell'impresa francese, ha dichiarato in un'intervista pubblicata oggi nel quotidiano "Le Figaro" di credere che il peggio della crisi economica sia passato. Ghosn si attende un miglioramento del business negli USA e nei paesi emergenti già nella prima metà del 2010. Tra gli altri titoli del settore Daimler (DE0007100000) ha chiuso in rialzo del 3,5%, Fiat (IT0001976403) del 2,4% e Peugeot (FR0000121501) del 5,9%.

Commerzbank
(DE0008032004)
ha guadagnato a Francoforte l'11,9%. La seconda banca tedesca ha l'intenzione di restituire altri €5 miliardi di garanzie statali (per ulteriori dettagli clicca qui).

BG Group
(GB0008762899) ha guadagnato a Londra il 3,8%. L'impresa britannica ha comunicato che il giacimento di Guara nel bacino di Santos al largo del Brasile contiene tra 1,1 miliardi e 2 miliardi di barili di petrolio. BG Group controlla il 30% del progetto.

Richemont
(CH0012731458) ha perso a Zurigo il 3,5%. Il gigante del lusso ha pubblicato oggi dei dati sulle vendite che non hanno potuto soddisfare le attese del mercato. Richemont ha fornito inoltre un prudente outlook. Sempre a Zurigo UBS (CH0024899483) ha perso l'1,2%. J.P. Morgan ha tagliato oggi il suo rating sul titolo della banca svizzera da "Overweight" a "Neutral". J.P. Morgan crede che alcune delle riforme proposte dalle autorità di regolamentazione peseranno nei prossimi anni sulla profittabilità delle compagnie che sono esposte in particolar modo a livello internazionale nell'investment banking.

Vivendi (FR0000127771) ha perso a Parigi il 2,4%. Il conglomerato francese ha annunciato questa mattina di voler rilevare per circa €2 miliardi l'operatore telefonico brasiliano GVT (BRGVTTACNOR8).




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X