Skin ADV

Le borse europee chiudono in ribasso, male i bancari

Londra, Parigi e Francoforte hanno perso più dell'1%.

I principali listini azionari europei hanno chiuso oggi in ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso l'1,1%, il CAC40 a Parigi l'1,2%, il DAX a Francoforte l'1,2% il FTSE MIB a Milano lo 0,9% e lo SMI a Zurigo lo 0,9%.

L'indice ZEW che misura la fiducia degli investitori istituzionali tedeschi è calato questo mese a sorpresa a 56,0 punti. La notizia ha fatto riaumentare i timori del mercato relativi alle prospettive dell'economia europea. Sulle borse del Vecchio Continente ha pesato inoltre il debole inizio di Wall Street.

I bancari hanno sofferto in particolar modo. Barclays (GB0031348658) ha perso il 3,4%, Lloyds Banking Group (GB0008706128) il 2,1%, Deutsche Bank (DE0005140008) l'1,2%, Société Générale (FR0000130809) il 3,3%, UniCredit (IT0000064854) l'1,7%, Credit Suisse (CH0012138530) l'1,6%. Meredith Whitney Advisory ha tagliato oggi il suo rating su Goldman Sachs (US38141G1040) da "Buy" a "Neutral" ed espresso prudenza sull'intero settore bancario.

I petroliferi hanno chiuso in calo nonostante il prezzo del petrolio abbia sfiorato nel pomeriggio a New York quota $75. BP (GB0007980591) ha perso l'1%, Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) l'1% e Total (FR0000120271) lo 0,7%.

Metro
(DE0007257503) ha guadagnato a Francoforte l'1,4%. In un'intervista al quotidiano finanziario "Handelsblatt" il CEO del colosso della distribuzione Thomas Unger ha dichiarato che il gruppo non ha bisogno di rilevare "ad ogni costo" le catene di grandi magazzini Karstadt (per ulteriori dettagli clicca qui).

Nel settore della siderurgia ArcelorMittal (LU0323134006) e ThyssenKrupp (DE0007500001) hanno guadagnato rispettivamente lo 0,4% e l'1,2%. Goldman Sachs ha espresso oggi ottimismo sulla domanda d'acciaio in Asia.

A Londra la lista dei ribassi è stata guidata dal settore della distribuzione. Marks & Spencer (GB0031274896) ha perso il 4,3%, Next (GB0032089863) il 2,9%, Sainsbury (GB00B019KW72) l'1,4% e Tesco (GB0008847096) l'1,7%. I prezzi al consumo sono aumentati lo scorso mese in Gran Bretagna da anno ad anno dell'1,1%. Si è trattato del più modesto incremento dal settembre del 2004.

  🔝 CONTO E CARTA GRATUITI – Conto corrente ZERO SPESE con N26 — Carta Conto con IBAN (anche prelievi e bonifici gratuiti)  + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. ✅ Ricevi la tua MASTERCARD, puoi accreditare lo stipendio e fare bonifici in 19 valute. Scopri di più sul sito ufficiale >>

  🔝 CONTO E CARTA GRATUITI – Conto corrente ZERO SPESE con N26Carta Conto con IBAN (anche prelievi e bonifici gratuiti)  + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. ✅ Ricevi la tua MASTERCARD, puoi accreditare lo stipendio e fare bonifici in 19 valute. Scopri di più sul sito ufficiale >>

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro