etoro

UBS prudente sul settore petrolifero europeo

Tra i singoli titoli UBS ha declassato Eni e Royal Dutch Shell a "Neutral".

UBS ha espresso oggi prudenza sul settore petrolifero europeo. La banca d'affari si attende dei deboli dati di bilancio per il terzo trimestre. Secondo UBS gli utili delle imprese petrolifere dovrebbero essere calati da anno ad anno, in dollar,i del 63%. Nonostante il prezzo del petrolio sia aumentato di $10 al barile gli utili dovrebbero essere aumentati, inoltre, rispetto al secondo trimestre di solo il 2%. Per quanto riguarda i volumi di produzione UBS si attende una crescita dell'1%. Secondo UBS i titoli petroliferi presenterebbero un'elevata valutazione. UBS osserva che la domanda è stagnante mentre allo stesso tempo le capacità di produzione sono elevate. In aggiunta i tassi di cambio sarebbero diventati meno favorevoli alle imprese petrolifere europee. Tra i singoli titoli UBS ha declassato Eni (IT0003132476) e Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) da "Buy" a "Neutral". UBS ha confermato invece il suo rating di "Buy" su BP (GB0007980591) ed alzato il target sul prezzo da 600 p a 630 p.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X