Le borse europee restano negative, forti vendite sul lusso

le-borse-europee-restano-negative-forti-vendite-sul-lusso
Le borse europee scendono a metà seduta. © iStockPhoto

Crolla Burberry. Male anche i minerari. Realizzi sulle banche.

CONDIVIDI

Le principali borse europee scendono a metà seduta, la peggiore è Madrid che perde più dell'1%. Sul mercato è riaumentata l'incertezza a causa della crisi del debito. I funzionari della Troika hanno bocciato il piano anti-crisi del premier greco Antonis Samaras e chiesto ulteriori misure di austerità. Il Primo ministro spagnolo, Mariano Rajoy, ha ribadito da parte sua che la Spagna non ha ancora deciso se chiederà l’aiuto dell’Europa. Gli investitori attendono inoltre con tensione la sentenza della Corte Costituzionale tedesca sull'ESM.
Sui bancari sono scattate delle prese di beneficio. Commerzbank (DE0008032004) perde l'1,9% e Société Générale (FR0000130809) l'1,3%.
Burberry (GB0031743007) scende a Londra di più del 18%. La casa di moda di lusso avvertito di attendersi per l'intero esercizio un utile prima delle tasse nella parte bassa delle previsioni del mercato. La notizia pesa sull'intero settore. LVMH (FR0000121014) perde il 4,4% e PPR (FR0000121485) il 4,1%.
I timori legati al rallentamento dell'economia cinese penalizzano i minerari. Anglo American (GB00B1XZS820) perde il 4,3%, Antofagasta (GB0000456144) il 3% e Vedanta (GB0033277061) il 3,9%.
Philips
(NL0000009538) scende dello 0,6%. Il conglomerato olandese ha annunciato il taglio di altri 2.200 posti di lavoro.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption