Gli indici europei ampiano le perdite

gli-indici-europei-ampiano-le-perdite
Gli indici europei registrano a metà seduta delle forti perdite. © Shutterstock

Forti vendite su banche ed auto. Affonda Akzo Nobel.

CONDIVIDI

Le borse europee hanno ampliato le loro perdite, Milano perde circa il 2% ed è la peggiore. Sul mercato pesano l'incertezza relativa ad una possibile richiesta di aiuti da parte della Spagna e le forti tensioni tra la Cina ed il Giappone. Tra i bancari Deutsche Bank (DE0005140008) perde il 3,7%, Société Générale (FR0000130809) il 4,1% e BBVA (ES0113211835) il 3,3%. Il tasso dei prestiti in sofferenza delle banche spagnole ha toccato a luglio un nuovo livello record.
Nel settore dell'auto BMW (DE0005190003) perde il 2,5%, Fiat (IT0001976403) il 3,8% e Volkswagen (DE0007664039) il 2,5%.
Tra i petroliferi BP (GB0007980591) perde il 2,7% e Total (FR0000120271) l'1,3%. Il prezzo del petrolio ha chiuso ieri a New York in ribasso del 2,4%.
Akzo Nobel
(NL0000009132) scende del 4,8%. Il gruppo chimico olandese ha annunciato che il CEO Ton Büchner sarà in congedo malattia fino alla prima metà di ottobre.
Merck
KGaA (DE0006599905) scende dell'1,6%. Il gruppo tedesco ha annunciato che ritirerà la domanda presso l'EMEA (l'agenzia europea per i medicinali) per l'autorizzazione del suo farmaco Erbitux per il trattamento di un tipo del tumore al polmone.
L'Oréal
(FR0000120321)
sale dello 0,5%. Société Générale ha alzato il suo rating sul titolo del maggiore produttore al mondo di cosmetici da "Hold" a "Buy".

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption