La maggior parte degli indici europei resta al di sotto della parità

la-maggior-parte-degli-indici-europei-resta-al-di-sotto-della-parita
La maggior parte degli indici europei scende a metà seduta. © Shutterstock

Vendite su minerari e petroliferi. Bene i bancari. Vola STM.

La maggior parte delle principali borse europee registra a metà seduta delle moderate perdite, al momento salgono solo Madrid e Zurigo. A frenare gli acquisti sono i timori relativi al rallentamento dell'economia. I titoli dei produttori di materie prime guidano la lista dei ribassi. Tra i minerari Antofagasta (GB0000456144) perde il 2,1% e Kazakhmys (GB00B0HZPV38) il 2,7%. Tra i petroliferi BP (GB0007980591) perde lo 0,5% e Total (FR0000120271) lo 0,6%. Saipem (IT0000068525) perde il 5,3%. Nomura ha tagliato il suo rating sul titolo del gigante dei servizi per l'industria petrolifera da "Buy" a "Neutral". I bancari sono positivi. Barclays (GB0031348658) guadagna il 2%, Commerzbank (DE0008032004) il 2,4% e Crédit Agricole (FR0000045072) il 2,2%. J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) ha pubblicato poco fa una trimestrale migliore delle previsioni degli analisti. STMicroelectronics (NL0000226223) guadagna più del 16%. Secondo "Bloomberg" il produttore di semiconduttori starebbe studiando la separazione delle sue attività nella telefonia mobile. Beiersdorf (DE0005200000) guadagna lo 0,9%. UBS ha alzato il suo rating sul titolo del produttore di beni di consumo da "Neutral" a "Buy". Deutsche Telekom (DE0005557508) perde l'1,7%. Secondo delle voci di stampa Softbank (JP3436100006) starebbe anche considerando di lanciare una controfferta su MetroPCS (US5917081029).




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS