Grecia: La recessione sarà nel 2013 peggiore del previsto

grecia-la-recessione-sara-nel-2013-peggiore-del-previsto
Il premier greco, Antonis Samaras. ©Portokalis - Shutterstock
CONDIVIDI

Il governo greco ha rivisto al ribasso le sue previsioni sul PIL nel 2013. È quanto emerge dalla  bozza di bilancio presentata oggi in Parlamento dal ministro delle Finanze, Yannis Stournaras. Atene si attende ora per il prossimo anno una contrazione dell'economia del 4,5% contro il -3,8% previsto in precedenza. Dopo sei anni consecutivi di recessione il PIL greco dovrebbe registrare nel 2014 una crescita dello 0,2%. Le difficili condizioni dell'economia lasciano crescere anche il debito. Il governo greco prevede che il deficit sarà nel 2013 pari al 5,2% del PIL rispetto alla precedente previsione del 4,2%. Il prossimo anno dovrebbe venir raggiunto per la prima volta dal 2002 un avanzo primario. La previsione è stata però rivista significativamente al ribasso, dall'1,1% allo 0,4%. Per il 2016 il governo greco prevede un avanzo primario del 4,5%. Anche il debito pubblico salirà più del previsto. Ora si stima che nel 2013 sarà pari al 189,1% del PIL contro il 179,3% delle precedenti previsioni. Il rapporto debito pubblico/PIL salirà nel 2014 al 191,6% per riscendere solo leggermente nel 2016 al 184,9%. Il governo greco ha spiegato che la revisione delle stime è stata effettuata a causa delle misure di austerità che hanno un impatto negativo sull'attività economica.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption