Intesa Sanpaolo, utile netto terzo trimestre -21,4%, Tier 1 ratio all’11,1%

Intesa Sanpaolo (IT0000072618) ha annunciato oggi che nel terzo trimestre di quest’anno il suo utile netto è calato del 21,4% a €414 milioni. Gli analisti avevano previsto €417,4 milioni. L’istituto di credito indica che i risultati del terzo trimestre del 2011 comprendevano da un lato €1.100 milioni di beneficio fiscale, derivante dall’iscrizione di imposte differite attive e dall’addebito dell’imposta sostitutiva connessi all’affrancamento di attività immateriali, e dall’altro €483 milioni di oneri di integrazione e di incentivazione all’esodo al netto d’imposta.
Il risultato della gestione operativa è aumentato lo scorso trimestre del 45,5% a €2,27 miliardi. Il risultato corrente al lordo delle imposte è stato pari a €962 milioni, circa il quadruplo dei €224 milioni del terzo trimestre 2011. Gli esperti avevano atteso solamente €820 milioni.
I proventi operativi netti hanno ammontato a €4,44 miliardi, in crescita del 16,9% rispetto al terzo trimestre 2011. Le commissioni nette sono aumentate dello 0,8% a €1,33 miliardi. Il risultato dell’attività di negoziazione è stato pari a €623 milioni (-€74 milioni nel terzo trimestre 2011). Il risultato dell’attività assicurativa ha ammontato a €216 milioni, rispetto ai €50 milioni del terzo trimestre 2011. Gli oneri operativi sono calati da anno ad anno del 3,1% a €2,16 miliardi. Il complesso degli accantonamenti e delle rettifiche di valore nette (accantonamenti per rischi e oneri, rettifiche su crediti e rettifiche su altre attività) è stato pari a €1,31 miliardi, rispetto ai €1,35 miliardi del terzo trimestre 2011. Per quanto riguarda i coefficienti patrimoniali il Tier 1 ratio è salito all’11,1% dal 10,1% di fine 2011 e il coefficiente EBA pro-forma al 10,3% dal 10,1% dell’analisi EBA sui dati di giugno 2012. Per l’intero esercizio Intesa Sanpaolo prevede una sostanziale stabilità della redditività operativa, al netto delle componenti non ricorrenti del 2011.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borse Europee

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.