Grecia, accordo tra FMI e zona euro su aiuti e riduzione debito

La Grecia può tirare un sospiro di sollievo. I creditori internazionali hanno finalmente raggiunto un accordo per concedere ad Atene nuovi prestiti. Una serie di misure aiuterà inoltre il Paese a riportare il suo debito verso livelli più sostenibili nel lungo termine. “L’accordo ridurrà l’incertezza e rafforzerà la fiducia nell’Europa e nella Grecia”, ha dichiarato il presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi, dopo ben dodici ore di trattative. A partire dalla metà di dicembre la Grecia riceverà prestiti per €43,7 miliardi che saranno versati fino alla fine di marzo in quattro tranche. Nella somma sono inclusi i €31,5 miliardi che il governo greco attende dalla scorsa estate e gli altri finanziamenti che erano previsti entro la fine dell’anno. Il premier Antonis Samaras ha espresso soddisfazione: “E’ andato tutto bene, abbiamo lottato tutti insieme per questa decisione. Domani inizia un nuovo giorno per tutti i greci”. I creditori internazionali hanno anche raggiunto un accordo su un pacchetto di misure per ridurre consistentemente il debito pubblico greco. Il rapporto debito/PIL del Paese dovrebbe scendere in questo modo nel 2020 al 124% e nel 2022 sensibilmente al di sotto del 110%. Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) aveva finora insistito per rispettare l’obiettivo di riportare il debito greco al 120% per il 2020. Christine Lagarde, la direttrice dell’istituzione con sede a Washington, ha commentato: “Credo che sia stata trovata un’intesa che mi sembra soddisfacente per la Grecia”. L’FMI verserà la sua parte di aiuti quando sarà completato il cosiddetto “buy-back”, una delle misure decise la scorsa notte. Si tratta del riacquisto sul mercato, agli attuali valori, che sono molto deprezzati, di un sostanzioso pacchetto di titoli di Stato della Grecia. È stato completamente escluso l’haircut per cui spingeva l’FMI. La Germania aveva sempre detto che non avrebbe mai accettato una ristrutturazione del debito greco nei confronti degli Stati, come quello a cui sono già stati costretti gli investitori privati.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borse Europee

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.