S&P avverte l’Italia, nuovo taglio del rating se l’economia non migliora

Standard & Poor’s ritiene che ci sia un rischio significativo che l’economia italiana non migliori nella seconda metà del 2013 e continui invece a contrarsi. “Ci aspettiamo che l’economia dell’Italia registrerà nel 2012 e nel 2013 una contrazione prima di tornare a un debole tasso di crescita annua del PIL non superiore all’1%”, indica l’agenzia di rating in una nota. S&P osserva che alcuni fattori minacciano l’economia italiana nel breve termine: le difficili condizioni del mercato del credito, il drenaggio fiscale e l’incerta domanda esterna. S&P aggiunge che l’incertezza politica è un altro fattore che oscura l’outlook sulle finanze pubbliche dell’Italia. “Notiamo, in particolare, che c’è incertezza sul fatto che la prossima coalizione di governo continui l’agenda di riforme strutturali avviata dall’attuale esecutivo”. S&P avverte che se l’economia italiana non dovesse registrare nel 2013 una ripresa e il peso del debito pubblico dovesse crescere la conseguenza potrebbe essere un nuovo taglio del rating del Paese. S&P ha tagliato lo scorso gennaio il rating dell’Italia da “A” a “BBB+”, l’outlook è negativo.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borse Europee

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.