Borse: Gli indici europei chiudono poco mossi

borse-gli-indici-europei-chiudono-poco-mossi
Gli indici europei hanno chiuso poco mossi. © iStockPhoto

Leggeri rialzi per Francoforte, Madrid e Milano. Londra e Zurigo hanno chiuso in lieve ribasso. Invariata Parigi.

CONDIVIDI

I principali indici azionari europei ha chiuso oggi poco mossi. Il DAX a Francoforte ha guadagnato lo 0,2%, l'IBEX 35 a Madrid lo 0,1% e il FTSE MIB a Milano lo 0,3%. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,1% e lo SMI a Zurigo lo 0,3%. Il CAC40 a Parigi ha chiuso invariato. L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è salito dello 0,1%.
Dal fronte macroeconomico è arrivata una serie di notizie positive. L'attività manifatturiera ha questo mese accelerato in Cina. L'indice PMI Composite è salito nella zona euro a dicembre ai massimi da nove mesi. I dati sulla produzione industriale negli USA hanno superato inoltre chiaramente le previsioni degli economisti. A frenare gli acquisti sono stati i persistenti timori legati all'incombente "fiscal cliff" negli USA. Mancano ormai poco più di due settimane alla fine dell'anno ma le posizioni dei leader poltici restano lontane.
Akzo Nobel
(NL0000009132) ha guadagnato il 7,1%. Il gruppo chimico olandese ha venduto le sue attività statunitensi nelle vernici a PPG Industries (US6935061076) per circa $1 miliardo.
Alcatel-Lucent
(FR0000130007)
ha chiuso in rialzo del 7%. Il gigante delle infrastrutture per le telecomunicazioni ha ottenuto da Credit Suisse e Goldman Sachs una linea di credito di €1,61 miliardi.
Fiat (IT0001976403) ha perso l'1,9%. Secondo quanto riporta "Il Messaggero" il Lingotto avrebbe l'intenzione di lanciare un aumento di capitale per avere le risorse per finanziare l'acquisto del 41,5% di Chrysler in mano al fondo Veba. Il gruppo torinese ha tuttavia smentito la notizia.
Deutsche Bank (DE0005140008)
ha perso il 2,1%. I vertici della banca tedesca sono nella bufera a causa di un'indagine per frode fiscale aperta dalla Procura di Francoforte.
BP (GB0007980591) ha perso lo 0,5%. Credit Suisse ha tagliato il suo rating sul titolo del gruppo petrolifero da "Outperform" a "Neutral" ed il target sul prezzo da 490 p a 475 p.
Swatch (CH0012255151) ha guadagnato il 3,8%. Morgan Stanley ha alzato il suo rating sul titolo del gruppo svizzero da "Underweight" ad "Overweight".

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption